STAY COOL. BE SOCIAL.

venerdì 27 gennaio 2012

Il genio della massa | Charles Bukowski

 www.marlalombardo.com

C'è abbastanza perfidia, odio, violenza, assurdità nell'essere umano medio 
per rifornire qualsiasi esercito in qualsiasi giorno

E i migliori assassini sono quelli che predicano la vita
E i migliori a odiare sono quelli che predicano l'amore
E i migliori in guerra - in definitiva - sono quelli che predicano la pace

Quelli che predicano Dio hanno bisogno di Dio
Quelli che predicano la pace non hanno pace
Quelli che predicano amore non hanno amore

Attenti ai predicatori
Attenti ai sapienti
Attenti a quelli che leggono sempre libri
Attenti a quelli che o detestano la povertà o ne sono orgogliosi
Attenti a quelli che sono sempre pronti ad elogiare poichè hanno loro bisogno di elogi in cambio
Attenti a quelli pronti a censurare: hanno paura di quello che non sanno
Attenti a quelli che cercano continuamente la folla: da soli non sono nessuno
Attenti agli uomini comuni alle donne comuni
Attenti al loro amore
Il loro è un amore comune che mira alla mediocrità

Ma c'è il genio nel loro odio
C'è abbastanza genio nel loro odio per ucciderti
Per uccidere chiunque
Non volendo la solitudine
Non concependo la solitudine
Cercheranno di distruggere tutto ciò che si differenzia da loro stessi
Non essendo capaci di creare arte non capiranno l'arte
Come creatori, considereranno il loro fallimento solo come un fallimento del mondo intero
Non essendo in grado di amare pienamente considereranno il tuo amore incompleto
E poi odieranno te
E il loro odio sarà perfetto

Come un diamante splendente
Come un coltello
Come una montagna
Come una tigre
Come cicuta

La loro arte
più raffinata


The Genius of the Crowd - Henry Charles Bukowski


giovedì 26 gennaio 2012

27 Gennaio | Giorno della Memoria


Il 27 gennaio è diventato il “Giorno della Memoria”, dedicato al ricordo della tragedia della Shoah e delle persecuzioni subite dagli ebrei e dai deportati militari e politici nei campi nazisti, ma non solo; è anche il giorno della riflessione su tutti i massacri avvenuti in passato e su quelli in corso d'opera.



Voi che vivete sicuri
nelle vostre tiepide case,
voi che trovate tornando a sera
il cibo caldo e visi amici:
Considerate se questo è un uomo
che lavora nel fango
che non conosce pace
che lotta per mezzo pane
che muore per un si o per un no.
Considerate se questa è una donna,
senza capelli e senza nome
senza più forza di ricordare
vuoti gli occhi e freddo il grembo
come una rana d'inverno.
Meditate che questo è stato:
vi comando queste parole.
Scolpitele nel vostro cuore
stando in casa andando per via,
coricandovi, alzandovi.
Ripetetele ai vostri figli.
O vi si sfaccia la casa,
la malattia vi impedisca,
i vostri nati torcano il viso da voi.



mercoledì 25 gennaio 2012

IN CORPO 012 | Rassegna d'arti performative

Titolo: In Corpo 012
Performers: Max Bottino, Tiziana Contino, Joy Coroner (a.k.a Domenico Buzzetti), Roberto Paci Dalò,
Giovanni Gaggia, Chiara Scarfò, Mona Lisa Tina
Preview: Rita Vitali Rosati - 26 Gennaio 2012 all'interno di Arte Fiera
Cura: Sponge ArteContemporanea
Interventi critici: Emanuele Beluffi / Isabella Falbo
Coordinamento: Marco Aion Mangani / Alice Zannoni
Inaugurazione: 27 Gennaio 2012, ore 21
Luogo: BT'F Extra, via Saragozza 105, Bologna
Partner: BT'F gallery / Sponge ArteContemporanea
Durata: 27 – 29 Gennaio 2012
Orario:27/01/012 ore 21-23 • 28/01/012 ore 18-20 e ore 21-23 • 29/01/012 ore 19-21



Venerdì 27 Gennaio 2012 alle ore 21.00 BT'F Gallery di Bologna presenta In Corpo 012. Una rassegna performativa con interventi critici di Emanuele Beluffi e Isabella Falbo e il coordinamento di Marco Aion Mangani e Alice Zannoni a cura di Sponge ArteContemporanea.
L'evento rientra nel circuito OFF di Arte Fiera 2012 e coinvolge i seguenti artisti: MaxBottino, Joy Coroner (a.k.a. Domenico Buzzetti), Tiziana Contino, Roberto Paci Dalò, Giovanni Gaggia, Mona Lisa Tina, Chiara Scarfò.
Con preview Rita Vitali Rosati - 26 Gennaio 2012 all'interno della Fiera.

In Corpo è una rassegna performativa multi-identitaria che si dirama e si completa nell’interazione estemporanea col pubblico. È il secondo momento di un progetto più ampio a partire dalla precedente manifestazione (In corpo. Dalla performance al video, 29 gennaio – 1 marzo 2011, BT'F Gallery), rassegna video dedicata all’azione performativa).

Presentato all’interno del circuito degli eventi collaterali ad Arte Fiera OFF 2011 in collaborazione con B'TF Gallery.
Ora l’ambizione degli artisti coinvolti, nella specificità del progetto corale articolato in più giorni è quella di tessere un legame tra la dimensione dell’agire e quella della fruizione attiva, offrendo a chiunque la possibilità di vivere, nell’azione, una personale esperienza psicosensoriale attraverso l'uso del proprio corpo ogni artista amplifica di contenuti simbolici il progetto complessivo. E il fruitore, in quanto coautore di un'esperienza condivisa, contribuisce a farci riflettere sulla relazione che intercorre tra l’individuo e la pluralità identitaria.
La rassegna propone dunque singoli progetti performativi che si alternano nel corso delle quattro giornate di Arte Fiera Art First.
Un’osservazione a parte merita il luogo All'interno del quale i performers si muoveranno:
lo studio di Marco Aion Mangani condirettore artistico di BT’F gallery denominato BT'F Extra, in via Saragozza 105, Bologna, diventa spazio altro della galleria dedicato alle performance ed alla musica. L’evento segna dichiaratamente la preziosa collaborazione tra la galleria bolognese e l’Associazione Culturale Sponge ArteContemporanea di Pergola(PU) che ne estende ancora una volta la propria filosofia, fatta di contaminazione tra i linguaggi visivi e i luoghi.




CALENDARIO

26preview all'interno della Fiera – Rita Vitali Rosati pubblicizza la rassegna donando al pubblico pagine strappate dal suo ultimo libro fotografico e cartoline In corpo 012

27 – ore 21 SENSE 1 + 1 performance di: Tiziana Contino - Joy Coroner (a.k.a. Domenico Buzzetti) - Giovanni Gaggia - Mona Lisa Tina

28 – ore 19 performance di Chiara Scarfò / ore 21 performance di Roberto Paci Dalò

29 – ore 19 performance di Max Bottino

Via Castiglione 35 - 40124 Bologna
Marco Aion Mangani: + 39 340.25.29.265


Esther Horchner | Il tè è servito

Inconsuete ed originali, questa serie di illustrazioni su un servizio da tè in ceramica disegnate dall’illustratrice olandese Esther Horchner per The Future Perfect.








martedì 24 gennaio 2012

Dana de Luca | Oggi, ti seguo



Zena Holloway | Underwater Photographer

EROSIONI | Nei rituali della carne...


La bellezza di questo progetto è nel suo tracimare: il corpo, la carne, i sensi, la vista, l’odore, i respiri e il tatto, nell’insieme mescolati, un percorso ultrasensoriale che attraversa ogni piccolo pezzetto del nostro “io” e si trasforma in piacere in questa sorta di dis-velitudine che conquista.  C’è il corpo in ogni sua forma dal b/n che accarezza, ai corpi [in]visibili-insieme al velo che ricopre ed esalta, ai tratti decisi, marchiati e feroci. Con queste parole io mi apro a questo insieme, mescolanza di voci e immagini, che si susseguono e inseguono la memoria ansimando piacere.
Antonella Taravella

Aprite l'armadio e fotografate le scarpe, le gabbie morte dei vostri piedi.  Quanti passi hanno fatto questi, grossi, magri, sudati, polverosi, carichi d'odore, per entrare scalzi nella stanza del Piacere? Guardate il vostro sesso, forse addormentato con la testa reclinata nell'isola di stoffa della sindone: sembra un anno, forse un'eternità, da quando ha lasciato il rosso nido di sangue animale. La fica s'accoppia con il bianco e il pene con il nero.  Non sono il perno della morte, sono l'anima che avete goduto per intero. Sono le radici dell'alto dei cieli che vi divorano, divertendosi di voi e degli altri colori che mascherate per liberarvi, complici del pericolo di essere dentro l'istantanea della vostra unica Origine conosciuta... Per Tutti, nessuno escluso, questa seduzione in mostra si profila mostruosamente vera.
Luca Sartini

PAROLE DI NOTTE | Perché la voglia di volare ti accompagni per tutta la vita

Ph by GIANCARLO AMICI
Perché la voglia di volare ti accompagni per tutta la vita, perché tu possa non dubitare mai della tua necessità, neanche quando dopo il primo, il secondo ed il terzo tentativo ti troverai di nuovo a terra a curare le ferite dell’ennesimo fallimento.
Perché tu possa avere e conservare sempre quel briciolo di follia che ti costringe a riprovarci. Perché non ti accada mai di trovarti una sola volta piegata su te stessa a pensare che non ce la farai.
Perché proprio in quel momento tu possa raccogliere in silenzio il tuo dolore e riprovare a saltellare in punta di piedi, senza che chi ti stia vicino se ne accorga e d’incanto riuscire finalmente a spiccare il volo.
Quella miccia di follia che ti scorre negli occhi e la tua meravigliosa sensibilità ti aiuteranno ed un giorno guarderai con spregiudicatezza ed autoironia a quel che oggi ti strugge.
Non ti arrendere mai, guarda sempre in alto e quando ne avrai la forza non ti voltare più in dietro.
Ma solo quando ne avrai la forza.
Scoprirai che davanti a te c’è un mondo meraviglioso ad aspettarti, pronto a darti ancora paura, ancora dolore, ancora felicità, ancora fantasia.
Un mondo nuovo che ha bisogno di te e della tua tenera illusione di bontà.
Nel frattempo però, non demordere, non cedere ai suggerimenti stupidi e mediocri di chi ti vuole frenare.
Te lo dico oggi per la prima ed ultima volta.
Insisti, lotta, soffri e gioisci fino all’ultimo respiro, finché questo rappresenterà per te qualcosa di valore.
Cerca, chiama, telefona, regala, pazienta, sopporta, reagisci, continua a dare quel che ti va a chi vuoi.
E’ qualcosa che devi solo a te.
La tua vita ora, oggi, ha senso per questo; perché niente e nessuno ti ridarà la gioia del patire per un sentimento che ti appartiene fin nei pori della pelle; qualunque esso sia, oggi difforme da ieri.
Arriverà poi il giorno in cui avrai la sensazione che tutto quel che hai fatto, tutto quel che sei stata era sprecato ed inutile. Ci vorrà del tempo ancora, ma poi ti renderai conto che la vita, se la ami, non ti abbandona mai e che quando decidi di tornare a viverla con pienezza ti offrirà i suoi preziosi frutti, i più inaspettati, i più imprevisti.
Allora ti sentirai paga e capirai che il valore delle cose in cui credi non dipende da chi, di volta in volta, ti è accanto, ma dalla passione e dall’amore con cui tu le vivi.
Vola, vola il più alto possibile, magari dove io oggi non sono in grado di arrivare, ma dove un giorno potrò raggiungerti.

Ed. Gar 2005 | Copia 38 | Parole di notte pp 100-103

lunedì 23 gennaio 2012

IL SOFFIO DI SOFIA | A Napoli la mostra fotografica di Sofia Scardi a cura di Michele Del Vecchio

Dal 10 febbraio al 2 marzo 2012 presso gli spazi della Giu*Box Gallery di Napoli, Via Bonito n. 21/b, si terrà la mostra fotografica “Il Soffio di Soffia” di Sofia Scardi, a cura di: Michele Del Vecchio.

Una sensualità sussurrata e mai urlata è il leitmotiv dell’esposizione fotografica.
Diceva Nicolás Gómez Dávila: ”Solo una cosa non è vana: la perfezione sensuale dell'istante”; se poi l’istante è quello “decisivo” di bressoniana memoria, allora la sensualità diventa fascino allo stato puro. Ed è –quella delle fotografie di Sofia- una sensualità che non stanca mai: immagini fuori dal tempo, lontane da mode passeggere, segnate da una rigorosa eleganza nei mosaici maschili e da un’onirica seduzione negli autoritratti.

Il doppio binario dei mosaici e degli autoritratti forma il corpo della mostra: sette collage caleidoscopici di uomini composti ognuno da 25/30 polaroid, e trenta autoritratti singoli anch’essi scattati in istantanea. Sono due i piani di lettura del lavoro di Sofia Scardi: la parte per il tutto nei mosaici ed il tutto per la parte negli autoritratti. Maschile e femminile, apparentemente così lontani, sono ineluttabilmente uniti, intrecciati in un bellissimo gioco di seduzione.

Sofia mette a nudo il suo ego, forte e debole, complesso ma non complicato: ci chiede di leggere le sue fotografie, e poi di tornare a rileggerle, magari appuntando le note a margine con una matita invisibile.

VERNISSAGE Venerdì 10 febbraio 2012 ore 19:00 | INGRESSO LIBERO


SATISFICTION | IL CORAGGIO DELLA CRITICA



Intervengono:

Gian Paolo Serino

Federico Roncoroni

Marco Dotti

Paolo Melissi

Chiara Todeschini

Maria Giovanna Luini

Lorenzo Morandotti

Coordina Giorgio Bardaglio.

INGRESSO LIBERO | Info&prenotazione posti: : +39.031.273554



Satisfiction è la prima rivista di critica letteraria che rimborsa i libri consigliati, ideata e diretta da Gian Paolo Serino. Satisfiction è distribuita gratuitamente in oltre 600 librerie in tutta Italia.
Giunta al numero 13 ogni due mesi propone inediti e anticipazioni di scrittori italiani e stranieri, oltre alle recensioni "soddisfatti e rimborsati" firmate dai più importanti giornalisti culturali italiani.
Satisfiction ha inaugurato dal 16 dicembre 2011 anche il portale www.satisfiction.me, diventato subito il canale di riferimento web per tutti gli amanti della lettura.