STAY COOL. BE SOCIAL.

venerdì 4 agosto 2017

PER AMOR DI VINO. Continua il tour di Miky Degni: Prossima tappa Piazza Armerina.



PER AMOR DI VINO TOUR CONTINUA
Miky Degni apre il Garibaldi Jazz Street di Piazza Armerina
18-19-20 via Garibaldi ore 22 - ingresso gratuito


Dopo aver fatto tappa a Lugano, Como, Milano, Tirano, Pesaro, Maiori, Catania, Lentini, Modica e La Magdeleine, il 18 agosto 2017 Miky Degni farà tappa a Piazza Armerina in Sicilia per la nuova data del suo tour Per Amor di Vino.
L’evento, voluto da Ettore Messina, patron di Suite d’Autore a seguito di un felice incontro con l’artista milanese si svolgerà venerdi 18 agosto alle ore 22, nella centralissima via Garibaldi durante il quale Miky Degni avrà l’onore di aprire il Garibaldi Jazz Street, il festival pensato e diretto da Ninni Navarra. L’artista milanese inizierà la kermesse musicale accompagnato dalle note di Francesco Patti Trio, durante la quale si esibirà in un live painting al Nero d’Avola.
Nei giorni successivi, dal 19 al 31 agosto nella galleria di Suite d’Autore saranno esposti dieci dei suoi dipinti che sono stati realizzati esclusivamente con il Nero D’Avola sulla pregiata carta d’Amalfi. Dichiara l’autore: “il vino non è solo una bevanda, ma è il risultato di tanto lavoro, grande manualità e amore. Il vino è arte, passione” e dipingendo cerco di unire queste caratteristiche.
In questi ultimi anni il graphic designer e creativo milanese ha dipinto più di 200 opere con pregiati vini italiani, molte di queste realizzate per importanti case vinicole e poi vendute a collezionisti e cultori della bevanda più amata dagli italiani.
 

Ufficio stampa:
Silvia Novelli +39 333 4006696 - suitedautore@gmail.com

martedì 1 agosto 2017

Allo Spazio Spaventa di Noto, la mostra fotografica "70.100" di Marcello Scrofani.


70.100 | Marcello Scrofani
4 agosto > 4 settembre 2017
Spazio Spaventa
Via Silvio Spaventa, 20
Noto
Vernissage: 4 agosto ore 19:30


Presso lo Spazio Spaventa di Noto, dal 4 agosto al 4 settembre 2017, si terrà la mostra "70.100" del fotografo Marcello Scrofani, dedicata al tema del ritratto.
Il titolo è dovuto alla scelta dell'artista di presentare le opere esclusivamente in formato 70x100 cm.





giovedì 27 luglio 2017

TERREM888TO IV Edizione – Avola contemporanea in mostra

TERREM888TO IV Edizione – Avola contemporanea in mostra

Dal 29 Luglio al 2 Agosto, Palazzo di città, Avola

"AVOLA CREA(T)TIVA" è un’associazione artistica/culturale, che ha come scopo quello di
valorizzare e dare visibilità ad artisti locali, lasciando loro la possibilità di esprimere al meglio
la propria creatività. Annualmente si tiene il progetto TERREM888TO, già alla sua quarta
edizione.
L’intento principale del nostro TERREM888TO è quello di scuotere le menti, di portare alla
luce accecante del nostro sole tutte le potenzialità che la nostra terra e i nostri artisti
custodiscono e vogliono a tutti i costi esprimere. Scuotere e far sussultare, come in un
metaforico sisma l’apatia che da troppo tempo avvolge il nostro territorio. È soprattutto in
tempi bui come quelli in cui viviamo, che il nostro talento deve venir fuori, liberarsi dal
torpore in cui si trova e mostrarsi in tutto il suo splendore; proprio come dopo una scossa
sismica, dagli squarci e dal degrado si cerca di far germogliare la vita e con essa l’arte.
 



Questi gli artisti presenti in mostra:
Marco Andolina, Francesco Campisi, Giuseppe Caldarella, Francesca Gervaso, Giusy
Grande, Nebraska#, Federica Paolucci, Orazio Onorifico, Marco Randazzo, Elena Rizza,
Lorenza Tiralongo, Giulia Valentino.
 

Eventi in programma:
29 Luglio : Inaugurazione / Corrado Neri in concerto “vita da cantautore”
30 Luglio : Dario Genesio e Nicolò Incantasciato in musica per violino / presentazione del
libro “Il mistero della badia” di Corrado Morale
1 Agosto : Ambra Rockess in concerto
2 Agosto : reading letterario di Salvo di Pietro “Siamo in vena”

mercoledì 26 luglio 2017

Ferragosto d'acqua tra le Dolomiti Bellunesi.

Per chi desidera un Ferragosto all'insegna della pigrizia, sole-ombrellone-libro-pisolino, la meta a sforzo zero è il Cordevole. La gran parte dei bambini bellunesi – i bambini di oggi, come quelli di ieri – conosce o ricorda la trepidazione dell'attesa e poi la gioia all'arrivo dei caldi weekend estivi, quando finalmente ci si può buttare nelle acque gelide e movimentate del Cordevole, il torrente che dalle montagne del passo Pordoi scende tra valli strette e crode severe fino al Piave, dove sfocia all'altezza di Santa Giustina. Ai piedi della vallata Agordina ci sono una serie di punti in cui le acque del torrente si fanno più profonde e raccolte, che sono ormai da generazioni i luoghi dei giochi d'acqua e della frescura estiva. Tra questi, quello forse più conosciuto e più semplice da raggiungere anche per i non autoctoni sono le pozze sotto la passerella al Peron. Lungo la statale che collega Belluno ad Agordo, prima che la valle si restringa e si faccia tutta curve, c'è la località del Peron: sulla sinistra c'è una lunga passerella traballante che permette ai pedoni di attraversare il torrente. Proprio sotto la passerella ci sono alcuni degli angoli più frequentati e amati del Cordevole: le acque smeraldine scorrono vivaci, qui e lì formando delle piccole pozze perfette per i tuffi e delle correnti da parco acquatico particolarmente apprezzate dai bambini. Bisogna fare attenzione, naturalmente, ma l'acqua è relativamente bassa in questo tratto del torrente, e anche per questo i sassi sotto la passerella si riempiono presto di famiglie colorate con ombrelloni, giraffe gonfiabili, cocomeri e spray antizanzare… Si consiglia di arrivare presto!

 
 
Per chi arriva nel Bellunese da sud, salendo in autostrada da Treviso o – anche meglio – lungo la statale che svalica la sella del Fadalto, il colpo d'occhio della acuminata corona di crode che si specchia nelle acque cupe del lago di Santa Croce è davvero un magnifico benvenuto in Dolomiti. È magnifico di giorno, quando le cime spesso imbiancate si riflettono mosse, sul piano dell'acqua solcato da qualche barchetta di pescatori, ed è magnifico di notte, quando il lago diventa una tavola nera e sparisce, oscurato dallo stellato che sovrasta l'Alpago. Santa Croce è il secondo lago più grande del Veneto. È parecchio ventoso, ed è perciò l'ideale per gli amanti degli sport d'acqua. D'estate (ma già dalla primavera) le spiagge all'altezza di Farra d'Alpago si riempiono di bagnanti e di windsurfer, velisti, kitesurfer… Questo è decisamente il luogo più vicino al mare che ci sia nel Bellunese: è un mare dolce, abbracciato da boschi e montagne, a breve distanza da luoghi che dal mare sono invece lontani anni luce, come la foresta del Cansiglio e le cime meta di camminatori e amanti del parapendio. La giornata al lago di Santa Croce può essere un'altra giornata a sforzo zero, come quella al Cordevole, o può diventare l'occasione per una bella gita in bicicletta. Da poco infatti è stata inaugurata la ciclovia che da Soverzene (tra Ponte nelle Alpi e Longarone, a pochi chilometri dal capoluogo Belluno) scende lungo il greto del Piave e conduce fino al lago di Santa Croce e poi, volendo, fino al Fadalto, tra gallerie, fiumi, ponti, canali. Se siete amanti degli sport d'acqua e delle spiagge colorate, vive, piene di gente, fermatevi a Farra, sulla sponda nord orientale del lago. Se invece cercate un luogo un po' più tranquillo e raccolto, proseguite fino all'estremità sud-orientale, e raggiungete l'affascinante baia delle Sirene, dove si trova anche un centro sperimentale ittiogenico che racconta i segreti del lago e dei suoi abitanti – carpe, lucci, cavedani, trote, pesci persico…




Infine, un Ferragosto in alta quota, in occasione del quale potrete bagnarvi i piedi stanchi di camminata nelle acque gelide e azzurrissime di uno dei laghetti più belli delle Dolomiti Bellunesi. Quest'ultima proposta prevede un seppur contenuto sforzo fisico, perché al laghetto del Coldai ci si arriva solamente a piedi. La vista però ripaga lo sforzo, e ben oltre qualunque aspettativa, perché il lago si trova ai piedi della grandiosa parete sud della Civetta, una delle più belle e maestose cime della montagna bellunese. La salita al lago è davvero semplice: da Palafavera (siamo nello Zoldano) c'è un'antica placida mulattiera militare dei tempi della Grande Guerra che porta fino al rifugio Sonino al Coldai, e da qui al lago mancano giusto dieci, quindici minuti di sentiero. Che poi facciate o meno il bagno nel lago, sarete comunque entusiasti di aver fatto la fatica di salire fin quassù: per il colore abbacinante delle acque che quasi brillano, sul grigio della parete di rocce; per la vista mozzafiato a 360° su gran parte delle Dolomiti e per lo scorcio sulla cittadina e sul lago di Alleghe, giù molto molto in basso. Senza contare che qui, sicuramente, sarete riusciti a sfuggire all'afa insopportabile dei Ferragosto tradizionali...   

Per un'estate all'insegna della musica live, la domenica è "Evolution Night" con Eliamo.


EVOLUTION NIGHT” BY ELIAMO
Ogni domenica di agosto alle ore 20:00
Nuovo Bar del Ponte Cristina
Piazza Emanuele Pancali, 22
Ortigia (SR)


In attesa dell'uscita del nuovo album "Universi Alternativi" in settembre, durante tutto il mese di agosto il cantautore Eliamo sarà presente in uno dei locali storici di Ortigia e presenterà i brani più significativi della sua discografia, tratti dai suoi precedenti album "Intermittent Lights" e "Hello World”.

Per un’estate all’insegna della musica dal vivo, "Evolution Night" è articolata su quattro appuntamenti live ogni domenica: si inzia domenica 6 agosto, si continua con le domeniche del 13 ed il 20 agosto per poi concludersi il 27 agosto.
Per l'occasione sarà proposto anche il nuovo singolo "Brucia", già presente in tutti i digital stores.

Official video di "Brucia" sul canale youtube dedicato "ELIAMO CHANNEL"
ISCRIVETEVI ED ASCOLTATELO QUI: https://youtu.be/fEfRam2YlV0

"Intermittent Lights" e "Hello World” su Spotify > https://goo.gl/BjwVpf


BANDO CIRCUITI DINAMICI UNDER 35. Deadline: 15 agosto 2017


Visto il successo delle precedenti edizioni, si apre un nuovo bando di Circuiti Dinamici Under 35, mostra collettiva per giovani artisti, promossa dall’Associazione Circuiti Dinamici, già Circolo Culturale Bertolt Brecht, che si terrà presso gli spazi espositivi dell’Associazione di Via Giovanola 19-21/C Milano dal 16 SETTEMBRE al 7 OTTOBRE 2017 con inaugurazione Sabato 16 Settembre 2017 alle ore 18:00

Il progetto si rivolge a giovani artisti under 35 con l’intento di promuovere gli artisti emergenti e di inserirli fattivamente nel mondo degli spazi espositivi. Il bando è aperto a qualsiasi campo d’espressione artistica e alle diverse tecniche esecutive: dalla pittura alla fotografia, dall’installazione al disegno, dalle performances ai video, dalla scultura al mosaico, ecc.
Ogni artista potrà proporre una o più opere. Circuiti Dinamici si riserva di selezionare quali e quante opere esporre per ogni artista (per un massimo di tre opere).

Tutte le esposizioni saranno corredate da un catalogo a colori con inserito un testo critico e le immagini delle opere in mostra.
Ogni mostra avrà la durata di due settimane con apertura secondo gli orari dell’Associazione.
L’Associazione Circuiti Dinamici si occuperà dell’organizzazione delle esposizioni, della relativa
promozione dell’evento attraverso la newsletter dell’Associazione e sui media del settore.

Le candidature dovranno pervenire entro e non oltre il 15 Agosto 2017 all’indirizzo email
circuitidinamici.under35@gmail.com con il seguente materiale:

Massimo 5 immagini (formato .jpg o .tif in buona risoluzione, 300Kb minimo) esplicative del lavoro con indicazione del titolo dell’opera, tecnica e dimensioni; 
Cv artistico aggiornato (con contatti e-mail, recapiti telefonici, sito internet, …)

Maggiori info al seguente link: http://www.circuitidinamici.it/2017/07/23/bando-under-35/


Castello Maniace di Siracusa, in scena l'opera lirica "La Carmen" di Georges Bizet


Quando l’OPERA incontra il MITO...

Sabato 5 agosto dalle ore 20:30 alle ore 23:30
Castello Maniace di Siracusa

La Carmen, la celebre opera di Georges Bizet, uno dei titoli più conosciuti al mondo in scena al Castello Maniace di Siracusa.
Libretto di Henri Meilhac e Ludovic Halévy
Tratto dalla novella di Prosper Mérimée

La magia dell’opera lirica ed il fascino onirico della musica sinfonica nella location unica del Castello Maniace di Siracusa.

Ideato dal pianista siciliano Gianfranco Pappalardo Fiumara, che ne è anche il sovrintendente musicale, con una programmazione di livello internazionale vanta la direzione artistica del celebre soprano Katia Ricciarelli.

Maestro Concertatore e Direttore d'Orchestra
Mirco Roverelli
Regia e Scene di ENRICO STINCHELLI
Coreografie di Alessandra Scalambrino

Cast:
Carmen - Federica Carnevale
Don José - Roberto Cresca
Escamillo - Sergej Murtazin
Zuniga - Igor Cherniy
Micaela - Tea Purtseladze
Frasquita - Marzia Catania
Mercedes - Sabrina Messina
Morales - Graziano D'Urso
Dancairo - Riccardo Palazzo
Remendado - Antonio Pannunzio

 
 
Acquista subito il biglietto per un viaggio indimenticabile nel mondo della lirica.
Biglietti a partire da €20 disponibili sui circuiti Ticketone, Box Office Sicilia, Viva Ticket e sul sito www.mythosoperafestival.com

Info
📞 3461656097

lunedì 24 luglio 2017

CORCIANO FESTIVAL. Dal 5 al 20 agosto 2017 16 giornate tra musica, arte, teatro, letteratura e rievocazioni storiche in uno dei Borghi più belli d’Italia.



16 giornate tra musica, arte, teatro, letteratura e rievocazioni storiche
in uno dei Borghi più belli d’Italia, Destinazione Europea d’Eccellenza

L’antico borgo di Corciano, selezionato tra I Borghi più belli d’Italia e riconosciuto come Destinazione Europea d’Eccellenza, ospiterà anche quest’anno il Corciano Festival/Agosto Corcianese, dal 5 al 20 agosto 2017.
Il Festival, organizzato e promosso dal Comune e dalla Pro Loco di Corciano, nel corso delle sue 16 giornate di programmazione diffonderà arte e cultura lungo le vie, nelle piazze e attraverso gli scorci del suggestivo centro storico di Corciano. I numerosi eventi, dedicati ad arti visive, teatro, musica, letteratura, enogastronomia e rievocazioni storiche, rendono il Festival luogo privilegiato di quella commistione tra forme d’arte che, anno dopo anno, ha fatto della rassegna un interessante centro di produzione e sperimentazione artistica.

ARTI VISIVE - L’esposizione “LAUDA DUCEM ET PASTOREM Fulvio della Corgna Principe della Chiesa e Signore di Perugia” (dal 5 agosto all’8 ottobre, Chiesa di San Francesco), a cura di Tiziana Biganti, Isabella Farinelli e Alessandra Tiroli con la collaborazione di Alberto Maria Sartore e Mons. Fausto Sciurpa, presenterà la disamina di una documentazione inedita e la rilettura di pagine iconografiche e documentarie, alla luce dell’azione modernizzatrice e avanguardistica di Fulvio della Corgna.
Attraverso significativi e coevi apparati iconografici e documentari, l’evento espositivo prende in esame elementi imprescindibili dell’azione del prelato, quali i rapporti con le istituzioni, con il periodo storico, con i luoghi e con le genti. A completamento si propone un itinerario corcianese e limitrofo, dove sarà possibile approfondire aspetti significativi legati a Fulvio, alla famiglia della Corgna e al periodo storico. Per fruire al meglio di questo percorso saranno organizzate visite guidate.



Al Corciano Festival “Stigmăta - La Tradizione del Tatuaggio in Italia” (dal 5 al 20 agosto, nelle Sale dell’Antico Mulino del Palazzo Comunale), a cura di Luisa Gnecchi Ruscone, in collaborazione con il Museo di Antropologia Criminale “Cesare Lombroso” - Università di Torino e con il Museo Archeologico dell’Alto Adige. Pensata in una versione ridotta rispetto al progetto originale -presentato per la prima volta dal 30 marzo al 30 aprile 2017 al Museo Medievale di Bologna- la mostra narra la storia del tatuaggio in Italia, in un percorso tra sacro e profano, con riproduzioni di reperti originali provenienti da vari musei italiani, più una collezione di oggetti, strumenti artigianali per il tatuaggio, provenienti da collezioni private. “Stigmăta” è rivolta a tutti e non solo a un pubblico di tatuatori e tatuati e vuole colmare la totale disinformazione sulle origini e la storia del tatuaggio nel mondo ma soprattutto nel nostro paese.
E ancora, dal 5 al 20 agosto nelle Sale del Chiostro del Palazzo Comunale, si terrà la Mostra-mercato Corciano Festival incontra i Presidi Slow Food e le eccellenze dell’Umbria. A cura di Associazione Turistica Pro Loco Corciano, Slow Food condotta del Trasimeno, GAL Media Valle del Tevere.

MUSICA - Ricco ed eterogeneo, il programma musicale del Festival spazierà dal jazz alla musica contemporanea, passando per quella d’autore.
I concerti vedranno alternarsi sul palco artisti affermati quali Silvia Mezzanotte tra le migliori cantanti pop italiane, protagonista del concerto dal titolo “Regine” (8 agosto), in cui porterà in scena le grandi voci femminili della musica italiana e internazionale in un viaggio a 360° da Mina a Mia Martini, da Alice a Giuni Russo, rivisitando in chiave pop-rock grandi classici di Nina Simone, Gloria Gaynor e molte altre, sempre in compagnia della Corciano Festival Orchestra; ci sarà Moni Ovadia (11 agosto), ricercatore, cantante e interprete di musica etnica e popolare di vari paesi, regista, attore, capocomico, straordinario intrattenitore, oratore, umorista e dalla vastissima produzione discografica e libraria. Il Maestro Federico Mondelci, il decano dei saxofonisti italiani e tra i più apprezzati a livello internazionale, chiuderà il Festival domenica 20 agosto con la prima esecuzione assoluta di “Al Cielo”, concerto per saxofono e Orchestra di Fiati del compositore corcianese Cristiano Arcelli; il giovane pianista jazz Manuel Magrini, Premio Lelio Luttazzi 2017, il 5 agosto sarà il solista nella “Rhapsody in Blue” di Gershwin nel concerto di apertura della manifestazione. A questi si affiancheranno alcuni cantautori umbri emergenti, tra cui l’”One Man Band” John Andrew Lunghi e il cantautore Giovanni Artegiani Premio Lucio Dalla 2016.

LETTERATURA - Nella sezione dedicata alla letteratura, tra i tanti romanzieri e intellettuali italiani protagonisti di incontri che spazieranno tra storia, temi sociali e di costume, spiccano il Premio Strega Antonio Pennacchi a dibattito con il giornalista e scrittore Giovanni Dozzini (curatore della sezione letteraria) sul complicato e stimolante rapporto tra storia e letteratura (9 agosto); ci sarà Enrico Vaime, tra i massimi autori radiofonici e televisivi degli ultimi cinquant’anni, al Festival insieme allo scrittore bolognese Gianluca Morozzi, per un omaggio all’artista Paolo Villaggio; occasione unica e irripetibile per indagare il rapporto tra il Villaggio scrittore e il Villaggio icona cinematografica, attraverso gli occhi dei due autori (8 agosto).
E ancora, Fabio Stassi con il suo ultimo libro “Angelica e le comete” che narra una vera e propria favola ambientata nella Sicilia dell’Ottocento tra pupari, artisti di strada, malinconie e amori impossibili (7 agosto); seguirà la presentazione, lo spettacolo “Orlando libera Angelica da un ladrone. Opera dei Pupi - storia dei Paladini di Francia” della compagnia  Brigliadoro di Salvatore e Luciano Bumbello). L’intellettuale Alberto Rollo, finalista al Premio Strega 2017, presenterà il suo “Un’educazione milanese” (17 agosto); Eugenio Raspi, finalista al Premio Calvino 2016, col suo romanzo d’esordio “Inox” che racconta come nessun altro il mondo delle Acciaierie di Terni, dove ha lavorato per vent’anni (18 agosto).

TEATRO - Per il teatro, un capolavoro di William Shakespeare con la tragicommedia “Molto rumore per nulla”, prodotta da Farneto Teatro, con la regia e la drammaturgia di Maurizio Schmidt, la direzione musicale di Cristiano Arcelli e 10 attori e 3 musicisti in scena. L’opera teatrale, ideata ad hoc per il Festival, sarà trasfigurata in uno spettacolo itinerante, che attraverserà i luoghi dell’antico borgo (in scena ogni sera dal 16 al 19 agosto).
Corciano diventerà Messina, un borgo cortese, discretamente tradizionalista nei palazzi e discretamente retrogrado per le strade: insomma la Sicilia dell’onore, delle femmine chiuse in casa, dell’amore e dei carrettieri. Il mondo in cui si dice “mizzega”.
Intrighi e beffe: questo è il testo. Una variazione dissacrante di Romeo e Giulietta (le situazioni sono identiche, dalla festa in maschera alla finta morte) e le sorgenti, lì come qui, sono il Bandello e l’Ariosto. Scritta nel 1598, Much Ado si riferisce al sentimento di pace e sicurezza che si viveva in Europa dopo la battaglia di Lepanto (1571), un sentimento che forse si provava anche nel Marchesato di Castiglione dopo la morte di Ascanio di ritorno da Lepanto e nel periodo di Fulvio. È proiettandola in questo contesto che possiamo gioire di quest’opera in cui la guerra si fa ‘marry war’: la guerra a parole di cui ogni personaggio si fa soldato.

EVENTO SPECIALE - Ospite d’eccezione sarà Stefano Callegaro, vincitore di MasterChef Italia 2015. Nelle serate del 10, 11 e 12 agosto, presso la Taverna del Duca, lo chef preparerà tre menù speciali, accompagnati da una selezione di vini delle cantine del territorio del Trasimeno.
Tre cene esclusive, tra i sapori delle materie prime e la sperimentazione di nuovi ingredienti, senza trascurare le regole della tradizione e del saper mangiar bene.
(Prenotazione obbligatoria al numero 075 5188255).


RIEVOCAZIONI STORICHE - Come da tradizione, dal 13 al 15 agosto avranno luogo le rievocazioni storiche tra Medioevo e Rinascimento, suggestive manifestazioni in costume del ‘400 dall’alto valore folkloristico, con cui verranno ripresentate la vita di un castello medievale e alcune sue manifestazioni religiose: le Serenate dei Menestrelli, la Processione del lume e il Corteo storico del Gonfalone.
Anche quest’anno inoltre i Giochi medievali popolari tra i rioni del Castello di Corciano: tiro alla fune, la corsa dei sacchi, la corsa dei travi, il gioco della palla e il suggestivo tiro con l’arco che si terrà in notturna. (I Giochi si svolgeranno tutti nella giornata di sabato 12 agosto).

Nel corso delle serate del Festival, la Taverna”, accoglierà gli ospiti proponendo molte novità, presentando le eccellenze del territorio, i presidi Slow Food dell’Umbria ed offrendo preparazioni tradizionali in linea con l’evento in calendario per la serata.



INFO e PRENOTAZIONI
Comune di Corciano
cultura@comune.corciano.pg.it
INFO POINT Tel. 075/5188255 e 075/5188260
Associazione Turistica Pro Loco Corciano
info@prolococorciano.it / segreteria@prolococorciano.it

Trofeo del Mare Premio Uomini e Storie, al via la diciassettesima edizione.

Dal 28 al 30 luglio 2017 ritorna l’atteso appuntamento con il Trofeo del Mare – Premio Uomini e Storie, organizzata da Domenico Pedriglieri, dalla Sovrintendenza del Mare della Regione Siciliana e dalla locale sezione della Lega Navale Italiana, con il patrocinio del Comune di Pozzallo. Il programma della manifestazione, inserita nel calendario delle celebrazioni per i 120 anni della Lega Navale Italiana, comprende tre giorni di eventi, musica e spettacolo dedicati al Mare e ai suoi protagonisti.

Si comincia venerdì 28 alle ore 16,30 nello Spazio Cultura “Meno Assenza” con il convegno “Mediterraneo: il Principe azzurro si racconta” - Promuovere la pesca competitiva e il consumo sostenibile”, organizzato con il Dipartimento Pesca della Regione Sicilia. Si tratta di un importante momento di riflessione e approfondimento sui temi della pesca sostenibile, delle sue prospettive economiche, ma anche della salvaguardia dell’ambiente e degli aspetti legati alla salute e all’alimentazione. Ne parleranno il sindaco Roberto Ammatuna, l’europarlamentare Michela Giuffrida, il dirigente generale del Dipartimento regionale della Pesca Dario Cartabellotta, i docenti Nicolò Carnimeo (Diritto della Navigazione, Università “Aldo Moro” di Bari) e Valentina Fusari (Popolazione, sviluppo e migrazione, Università di Pavia), Laura Calzà direttrice scientifica e Luciana Giardino presidente della Fondazione IRET Onlus - Tecnopolo di Bologna "Rita Levi-Montalcini"; Maria Letizia Iabichella e Fausto Assenza della Helios Med Onlus International Health Cooperation; Salvo Latino, esperto in Scienze e tecnologie della cultura alimentare e chef de “Il Mercato” di Ispica e il giornalista gastronomico Damiano Chiaramonte. Le conclusioni saranno affidate ad Antonello Cracolici, Assessore regionale all’Agricoltura, Sviluppo Rurale e Pesca Mediterranea. Modererà il giornalista Angelo Di Natale.


A seguire, dalle ore 19,00, nello Spazio “Meno Assenza”, l’archeologo Soprintendente del Mare nonché presidente di giuria del Premio Uomini e Storie, Sebastiano Tusa, e lo scrittore Carlo Ruta presenteranno il loro ultimo libro intitolato “In viaggio tra Mediterraneo e storia” (Edizioni di storia e studi sociali): un dialogo sulla mare che lambisce l’Europa, l’Asia e l’Africa, tra commerci e guerre, tra bisogni materiali e sfide della conoscenza dal Medioevo all’età contemporanea.
Sabato 29 alle ore 21 in Piazza Municipio i riflettori saranno puntati sulla serata di gala, presentata dalla giornalista Enrica Simonetti, con la consegna dei premi alle personalità che si sono distinte per l'impegno culturale, scientifico e sociale a favore del Mare, in una cornice ricca di emozioni e mondanità. Il prestigioso riconoscimento, consistente nell’opera “Bagnanti” dall’artista Giovanni Iudice, sarà assegnato a Monica Blasi (fondatrice del Pronto Soccorso Tartarughe Marine di Filicudi), Regina Egle Liotta Catrambrone (cofondatrice della Ong MOAS - Migrant Offshore Aid Station), Leonardo D'Imporzano (giornalista scientifico e campione di immersione), Giuseppe La Rosa (sottufficiale della Guardia Costiera), Fabio Pozzo (giornalista de La Stampa e del Secolo XIX), Romano Sauro (Ammiraglio, nipote del celebre Nazario), Wilfred Sultana (editore e giornalista del magazine Yachting in Malta) e allo Yacht Club Costa Smeralda. Previste, inoltre, tre menzioni speciali: alla memoria per Enzo Maiorca, l’indimenticato apneista siracusano più volte detentore del record mondiale di immersione, scomparso nel 2016; a Marco Presti, Tenente di Vascello; alla Uisp Attività subacquee. La serata si concluderà con un momento di alto livello musicale: il concerto sotto le stelle dell'Orchestra sinfonica giovanile siciliana, composta da sessanta elementi diretti dal maestro Riccardo Scilipoti che si esibiranno in un coinvolgente repertorio di brani classici e contemporanei.

Domenica 30, alle ore 21 a Piazza Municipio si terrà “Voci dal Mare”, uno spettacolo realizzato in collaborazione con l’Avis, Associazione “Giorgio La Pira”, Associazione nazionale Carabinieri, Gruppo Posallus, Habitat, Helios Med Onlus, Kleio, Polaris Pozzallo e Unitre. Attori, artisti, musicisti e danzatrici si alterneranno sul palco in un caleidoscopio di suoni, immagini, filmati, parole e versi che avranno per protagonista il Mare.    

Info e contatti
Trofeo del Mare - Premio Uomini e storie
www.trofeodelmare.it
email: info@trofeodelmare.it
cell: 335.8319548

ISP EXPERIENCE. A settembre la seconda edizione con una doppia novità: un Workshop dedicato e una Reale Esperienza di Produzione in strada unica in Italia.


Dopo il successo della prima edizione, con la partecipazione di 113 fotografi e la pubblicazione della loro produzione sul primo numero CITIES, Magazine di street photography italiana,  a Settembre ISP EXPERIENCE ritorna con una doppia novità: 
un Workshop dedicato e una Reale Esperienza di Produzione in strada unica in Italia. 


ISP EXPERIENCE 2 è strutturato in modo da offrire partecipazione a tutti, con un corso propedeutico (a numero chiuso, max 12 iscritti a città), per offrire ad ogni partecipante competenze tecniche, culturali e stilistiche relativamente alla Street Photography e la produzione del magazine Cities, su due diversi weekend: nel weekend del 23 e 24 settembre alcuni Autori Isp terranno dei corsi propedeutici alla street (Bologna, Catania, Milano, Padova, Rapallo, Roma, Torino) mentre nel successivo weekend del 30 settembre/1 ottobre avverrà la produzione su 8 città (Bologna, Matera, Milano, Padova, Rapallo, Roma, Siracusa, Torino).

 



GIACINTO FESTIVAL. A Noto la III edizione del festival di informazione sulla cultura omotransessuale, a cura di Luigi Tabita.

3^ Edizione

GIACINTO - NATURE LGBT
Sabato 5 e domenica 6 agosto 2017

Noto (SR)

Torna l’evento più atteso dell’estate:”GIACINTO – NATURE LGBT”, festival di informazione sulla cultura omotransessuale, la cui Direzione artistica è affidata all’attore Luigi Tabita.
Tra i protagonisti di questa edizione: la madrina dell’evento EVA GRIMALDI, ALESSANDRO CECCHI PAONE ed il comico di Colorado DANIELE GATTANO.
Sabato 5 e domenica 6 ritorna, nella splendida Noto, dopo il grande successo delle scorse edizioni il festival di informazione e approfondimento culturale lgbt : “Giacinto-nature lgbt”.
Il festival ideato e diretto dall’attore ed operatore culturale Luigi Tabita, da sempre in prima linea nelle lotte per i diritti civili e pari opportunità, prevede due giorni di lavori durante i quali, attraverso l’utilizzo di linguaggi differenti, si racconteranno le realtà e i nodi che più interessano la comunità LGBT(Lesbiche, Gay, Bisessuali, Transessuali).
Il festival è patrocinato dal Senato della Repubblica e dalla Camera dei Deputati perché è stato riconosciuto come evento culturale volto a valorizzare il rispetto delle differenze ed a contrastare le discriminazioni.


Luigi Tabita

“Tanti gli ospiti e i temi di questa terza edizione- afferma il Direttore artistico - cercheremo di raccontare uno degli orientamenti sessuali che ancora oggi appare difficile da comprendere e che rimane fortemente nell’ombra, imbrigliato tra pregiudizi e stereotipi socio-culturali, ovvero la bisessualità, affronteremo il tema della sessualità e disabilità, specialmente delle persone omo-bi transessuali, che ancora scandalizza molti e che è materia di un disegno di legge, discuteremo – continua - sulla necessità di una legge contro l’omotransfobia in risposta agli episodi violenti che le cronache ogni giorno ci raccontano.” Madrina della manifestazione sarà Eva Grimaldi, attrice amata dal grande pubblico che nel bel mezzo della sua carriera artistica ha deciso di vivere pubblicamente un amore omosessuale sfidando pregiudizi e tabù.



Eva Grimaldi

Anche quest’anno il festival vivrà nel raffinato cortile dell’ex Convitto Ragusa, contaminando il centro storico di Noto con varie iniziative. Una terza edizione ricca di mostre, documentari ed incontri con ospiti di eccezione del mondo della cultura, della politica e dello spettacolo.


Partner della manifestazione:  Gay Statale, Arcigay, Stonewall, Queers, TryChanging, Agedo, Amnesty International,Lila, Disability Pride, Mo.V.I.S.
Media partner GAY.it

PROGRAMMA

SABATO 5 AGOSTO

H.18.30  CERCANDO IL PARADISO PERDUTO – Quarant’anni (e passa) in movimento

Inaugurazione della preziosa mostra fotografica dell’artista Giovanni Rodella sul movimento
omosessuale italiano dagli anni ’70 ad oggi.
Sala Dante - Teatro Tina di Lorenzo

H.19.00  #ètempodilegge  
Un momento di confronto, con personalità del mondo delle Istituzioni e dell’attivismo LGBT, sull’urgenza di una legge contro l’omotransfobia. Saranno presenti:
Sen.Giuseppe Lumia – Commissione Giustizia del Senato della Repubblica
Salvatore Ferro – Vicepresidente dell’Associazione AGEDO Catania
Armando Caravini – Presidente Arcigay Siracusa
Tiziana Biondi – Presidente Associazione Stonewall GLBT
Daniela Domenici – Insegnante

Teresa Manes - Presidente Associazione Italiana Prevenzione Bullismo, che per l’occasione presenterà il libro “Andrea, oltre il pantalone rosa”, dedicato al figlio che nel 2012 si tolse la vita perche vittima di bullismo
- Cortile ex Convitto Ragusa

H. 21:30  “HAPPY & GAY”

Corto di animazione canadese pluripremiato nel mondo, scritto e diretto da Lorelei Pepi. Rivisitando i fumetti musicali anni ‘30, Pepi muove una forte critica agli stereotipi  sociali e religiosi sulla diversità.
- Cortile ex Convitto Ragusa
H.22:00  B-STORY
La bisessualità è tra gli orientamenti sessuali quello che ancor oggi stenta ad avere il giusto riconoscimento.  Affronteremo il tema con il Prof. Giuseppe Burgio, professore associato di pedagogia generale e sociale Università “Kore” di Enna,Vicedirettore del CIRQUE e con l’attrice
Eva Grimaldi.
- Cortile ex Convitto Ragusa
INCURSIONI curate dal Lab - Oratorio Teatrale Sacro Cuore
DOMENICA 6 AGOSTO
CERCANDO IL PARADISO PERDUTO – Quarant’anni (e passa) in movimento
Mostra fotografica dell’artista Giovanni Rodella sul movimento omosessuale italiano
dagli anni ’70 ad oggi.
Sala Dante - Teatro Tina di Lorenzo

H. 18:00 IDENTITY
L'artista-designer di origine rumena Saul Steinberg in un’intervista del 1967 parla della maschera come un rivelatore del carattere, della funzione o della classe che una persona riveste nella società. La maschera cela la propria identità dall’altro, secondo il pensiero antropologico, ma è anche lo strumento in grado di mettere in contatto la propria identità con l’alterità che emerge grazie al suo utilizzo. In un percorso creativo, prima laboratoriale e poi performativo, l'artista Barbara Boiocchi, offrirà la possibilità di esplorare altri noi. 
- Cortile ex Convitto Ragusa

H.20.00 GILBERT’S RAINBOW
Gilbert Baker

Le associazioni lgbt invaderanno le strade principali della città con animazioni, flash-mob e con una travolgente onda rainbow per ricordare la recente scomparsa  di Gilbert Baker ideatore della bandiera arcobaleno, icona della comunità lgbt.

H.21.00 NON SIAMO ANGELI
Daniele Gattano

Il comico Daniele Gattano,  volto di Colorado, ci racconterà con la sua mordace ironia il mondo omosessuale e presenterà il progetto video sul tema sesso e disabilità lgbt.
Interverrà Carmelo Comisi, ideatore e Presidente del Disability Pride Italia.
- Cortile ex Convitto Ragusa

H.22.00 NE AVETE FINOCCHI IN CASA
Alessandro Cecchi Paone

Il collettivo studentesco Gay Statale dell’Università di Milano presenta un documentario sul modo in cui il cinema italiano degli anni ’70 ha raffigurato i gay e le lesbiche influenzando l’immaginario collettivo sino ai nostri giorni. Dopo la proiezione  incontro con il regista Andrea Meroni  e con il giornalista Alessandro Cecchi Paone.

-Cortile ex Convitto Ragusa


NOTIZIE UTILI
Mostra: da giorno 5 agosto al 6 agosto 10:00 - 13:00 e 17:00 - 24:00. Ingresso gratuito.
Mail at giacintofestival@gmail.com